Il Presidente Eugenio Guarascio ospite in Tv

Ospite della trasmissione Replay, in onda su Ten, il Presidente del Cosenza Calcio Eugenio Guarascio, sollecitato dai giornalisti e opinionisti presenti, ha trattato diversi argomenti inerenti la Società e l’andamento della squadra: “Abbiamo lasciato tanti punti per strada in questa stagione, ma credo molto in questo gruppo. Andiamo avanti partita per partita e ci toglieremo delle soddisfazioni. Siamo intervenuti per raddrizzare il tiro perché abbiamo voglia di fare bene. Ieri abbiamo conquistato un risultato importante. I ragazzi stanno lavorando tanto e penso che raccoglieremo i frutti che meritiamo. De Angelis l’hop voluto nelle giovanili poi come vice e adesso come primo allenatore. Lui e Valoti stanno facendo bene. Il Direttore ha scelto di legarsi per sei mesi. Si mette in discussione. Siamo in competizione con diverse squadre che hanno maggiori risorse a disposizione, sponsor e presenze maggiori, ma nel calcio è importante avere continuità. Raggiungere un obiettivo e poi non poterlo mantenere sarebbe un fallimento, cosa ben diversa è costruire, come stiamo facendo quest’anno, qualcosa che sia utile per il finale di campionato e anche per il prossimo. A chi mette in relazione la mia attività imprenditoriale con il calcio, dico per l’ennesima volta che sono cose ben distinte. Siamo orgogliosi di lavorare in questa città, ma le due cose non sono mai state legate. La mia presa di posizione dopo l’elezione di Tavecchio è nata dalla consapevolezza acquisita in questi sei anni di calcio che viviamo un sistema malato con patologie croniche. Se ti accorgi che le cose non vanno bene devi fare di tutto per cambiarle, non fuggire. In lega stiamo riflettendo e faremo delle proposte confrontandoci sui temi più importanti. Il calo dei tifosi è dovuto a diversi fattori, noi abbiamo messo in atto diverse iniziative. Bisogna riportare le famiglie allo stadio, serve un impianto confortevole e in questo senso il nuovo stadio può essere la svolta. Ma in attesa dell’opera prevista per i prossimi 3 anni non dobbiamo perdere di vista il presente e quindi bisogna partire dal Sanvitino Delmorgine”. 

Cerca

news sponsor sidebar agg 090117