De Angelis: «Non parlate di fortuna, parlate di forza mentale»

Stefano De Angelis: «Fortuna non credo, abbiamo avuto tre/quattro occasioni che avremmo potuto sfruttare meglio per chiudere la partita. Parlerei di forza mentale che ha avuto oggi la squadra, hanno ampiamente meritato la vittoria, l'hanno voluta e l'hanno ottenuta. Alcuni giocatori dell'Andria hanno dei mezzi tecnici molto importanti, abbiamo preferito metterli in difficoltà lì e lasciargli il lancio lungo. I primi dieci minuti la pressione è stata notevole, non è stata una settimana facile: il gol ci ha sbloccato mente e gambe, poi Statella doveva partire a sinistra, invece l'abbiamo spostato per un gioco di uno contro uno ed è arrivato il gol, ma io non gli chiederò mai di segnare, gli chiederò invece sempre di lavorare per la squadra».

Tedeschi: «Sono contento per il gol, ma oggi era più importante vincere e dimostrare il carattere e l'orgoglio che abbiamo sempre avuto ma che non sempre è stato apprezzato, va bene così. Gol in fuorigioco? Non faccio l'assistente, mi dispiace, ma sicuramente l'ha deviata uno dei loro. Nell'esultanza c'è soltanto gioia, nient'altro».

Cerca

news sponsor sidebar agg 090117